È davvero così male con il nostro sistema pensionistico?

Siamo lieti di lamentarci del nostro sistema pensionistico. L'accordo pensionistico è destinato a "catturarci". Le persone anziane sono le vittime, abbiamo lavorato per i nostri soldi per così tanto tempo e ce lo stanno portando via. E così posso continuare con cose che sorvolano il tavolo durante un compleanno in cerchio medio qui nei Paesi Bassi. E in effetti, come un millenario, devo lavorare più a lungo di quanto i nostri genitori e nonni dovevano. Il VUT (prepensionamento o prepensionamento) non esiste più e non ho l'illusione che qualcuno diverso da me stesso mi assicuri di poter godere della mia vecchiaia prima. Ma questo significa che mi lamenterò come nessun altro? No, e quando rileggo che il nostro sistema pensionistico è il migliore al mondo, sono felice di vivere e lavorare nei Paesi Bassi. E che qui possiamo costruire pensioni abbastanza facilmente. Ma che dire del "miglior sistema pensionistico del mondo?" Mi ha incuriosito, quindi sono andato a indagare se siamo davvero così cattivi come tutti noi pensiamo.

Il miglior sistema pensionistico al mondo

Il progetto Dutch il sistema pensionistico è stato nominato per la seconda volta di seguito il miglior sistema pensionistico del mondo. La Danimarca ci segue di nuovo da vicino. I danesi erano ancora in cima 2017, ma ha dovuto rinunciare a quella posizione di vertice con un piccolo arretrato nel nostro piccolo paese. Ma come nasce una simile affermazione, che abbiamo il miglior sistema pensionistico? Mercer, che opera in 43 paesi con 170, crea un indice pensionistico ogni anno, confrontando pensioni di oggi 37 paesi. Questo confronto si svolge su 3 punti: adeguatezza (40%), sostenibilità (35%) e integrità (25%). Ciò si traduce in un punteggio su una scala di 100. Sopra 80 significa che si ottiene uno stato A. Quest'anno, questo status più elevato si applica solo ai Paesi Bassi (81 punti) e alla Danimarca (80.3). Rispetto a un anno prima, i Paesi Bassi segneranno 0.7 punti in più in 2019, quindi migliorerà rispetto al resto. Lo stato A significa, secondo Mercer, che hai a che fare con un sistema pensionistico di prima classe e robusto che offre un buon reddito, è sostenibile e ha un alto livello di integrità.contratto di pensioneIl progetto Dutch il sistema pensionistico è il migliore al mondo per la seconda volta consecutiva. Anche l'apprezzamento per il nostro sistema è in aumento. Tuttavia, ci piace lamentarci che le cose non stanno andando bene. Soprattutto per quanto riguarda l'integrità, otteniamo un punteggio elevato: un 88.9. Adeguatezza e sostenibilità sono buone rispettivamente per 78.5 e 78.3 punti. Questo è davvero poco meno di 8. Ma non eri molto soddisfatto di quasi 8 a scuola? Certo, un 9 o 10 è più bello e migliore. Ma in un momento in cui vengono tagliate le pensioni e sono stati annunciati più sconti, questo è un punteggio molto buono. Se guardi i punteggi individuali, i Paesi Bassi non ottengono il punteggio migliore. L'Irlanda è la numero 1 in termini di adeguatezza, la Danimarca per la sostenibilità e la Finlandia per l'integrità. Ma nel complesso siamo al top. Grazie ai nuovi arrivati ​​Filippine, Tailandia e Turchia, che sono stati confrontati per la prima volta in Italia 2019, la pensione viene ora confrontata per il 63% della popolazione mondiale.

Cosa fa il ideale sistema sembra?

Mercer afferma anche nel rapporto cosa ideale assomiglia al sistema pensionistico, suddiviso sui tre pilastri. Per adeguatezza, affermano che esiste una pensione minima per i più poveri, paragonabile a un reddito minimo medio nella comunità (in realtà la nostra pensione statale), per i lavoratori, deve essere fornita una pensione minima del 70% del reddito medio e che almeno il 60% del reddito pensionistico raccolto deve essere utilizzato come flusso di reddito. La vera sostenibilità sembra un sistema pensionistico ideale come questo: almeno il 70% della popolazione attiva è affiliata a un fondo pensione Le riserve di un fondo devono essere almeno 100% del PNL (prodotto nazionale lordo) al fine di poter soddisfare gli obblighi futuri. All'interno del gruppo di età compresa tra 55 e 64 anni almeno il 70% deve ancora partecipare attivamente al processo lavorativo. garantito: i fondi pensione devono essere controllati. I partecipanti devono essere regolarmente informati della pensione di vecchiaia. Questo per mezzo di copie, relazioni annuali e un flusso di reddito proposto al momento della pensione. Condizioni chiare per il finanziamento, sia in termini di schemi di reddito che di contributi.

Paesi con un sistema pensionistico moderato

I Paesi Bassi possono essere il numero 1 e insieme alla Danimarca hanno raggiunto l'unica A (o 8), ci sono anche molti paesi in cui c'è ancora molto da fare. L'Australia è in B + e in terza posizione con 75.3 punti, con un vantaggio di un anno prima. Poi c'è un gruppo con una B (65-75 punti) o con un ottimo sistema in cui, tuttavia, è ancora possibile migliorare. Questi sono i paesi Canada, Cile, Finlandia, Germania, Irlanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Singapore, Svezia e Svizzera. È sorprendente che un certo numero di paesi molto apprezzati, come Svezia, Svizzera, Germania e Canada, in effetti, abbiano ottenuto solo un punteggio sufficiente e non migliore. Successivamente, finiremo presto nei paesi in cui il sistema pensionistico presenta alcuni punti positivi, ma presenta anche alcune carenze o rischi. C'è davvero bisogno di qualche miglioramento, altrimenti offre poche buone prospettive per il futuro. Francia, Hong Kong, Malesia, Regno Unito e Stati Uniti ottengono un punteggio C + (da 60 a 65 punti). Austria, Brasile, Colombia, Indonesia, Italia, Perù, Polonia, Arabia Saudita, Sudafrica e Spagna segnano da 50 a 60 punti. È sorprendente che paesi occidentali come Regno Unito, Stati Uniti, Francia e Austria siano nella stessa categoria di Indonesia, Polonia, Sudafrica, Perù e Colombia, che riteniamo non siano tra i migliori al mondo. Dopotutto, ci sono un certo numero di paesi che non ottengono buoni risultati. Questi sono paesi con un sistema pensionistico in cui esiste una buona base, ma in cui i rischi e le omissioni sono tali che deve essere costruito o deve essere completamente rivisto per renderlo praticabile. Il gruppo di paesi che segna una D (da 35 a 50 punti) è: Argentina, Cina, India, Giappone, Corea del Sud, Messico, Filippine, Tailandia e Turchia. Questi ultimi sono nuovi nell'elenco, quindi c'è ancora del lavoro da fare.

Perché questi paesi hanno un punteggio inferiore?

Fortunatamente, non ci sono paesi che segnano una E, o abbastanza insufficientemente. Esistono diversi motivi per cui i paesi sopra citati hanno un punteggio inferiore ai Paesi Bassi quando si tratta dei loro sistemi pensionistici. In Giappone, ad esempio, la bassa età pensionabile in combinazione con la crescente aspettativa di vita è una questione delicata. Ma ci sono altri consigli da dare:Donna in pensioneStiamo invecchiando, il che ha conseguenze per le pensioni. Soprattutto se l'età pensionabile non aumenta. L'innalzamento dell'età pensionabile in linea con l'aspettativa di vita più elevata, garantendo più risparmi in modo che le persone siano meno dipendenti dagli schemi del tasso di partecipazione statale dei fondi pensione può spesso aumentare, ad esempio includendo lavoratori autonomi e liberi professionisti, al fine di creare un rapporto di finanziamento più elevato, rendere i fondi meno facilmente accessibili prima del pensionamento, in modo che ne rimanga abbastanza quando è il momento, creare maggiore trasparenza in modo da aumentare la fiducia, tra l'altro con le parti interessate (come investitori). perché il nostro sistema pensionistico sta andando così bene. L'età pensionabile è già in aumento nei Paesi Bassi, sebbene ciò sia stato meno rapido dal nuovo accordo pensionistico di quanto precedentemente concordato. Il denaro presente nei fondi pensione non è disponibile per i partecipanti prima che si ritirino. Il prepensionamento sarebbe possibile a partire da una certa età, ma non durerà prima di allora! E credo che i nostri fondi pensione siano trasparenti. Eppure ci sono due punti in cui possiamo ancora vincere qualcosa.

Le insidie ​​del sistema pensionistico olandese

Come imprenditore indipendente so che è difficile aderire a un fondo pensione. Ho pertanto sottoscritto una polizza di rendita per contribuire alla mia pensione, oltre ad aver già creato una pensione quando ero ancora impiegato. Questo è in realtà il motivo per cui, mentre ho la mia compagnia, sono anche sul libro paga di un cliente per 2 giorni alla settimana. In questo modo accumulo anche una piccola pensione su questo, e tutto aiuta in circa 30 anni 🙂 Ma per quanto mi riguarda c'è ancora qualcosa da guadagnare nei Paesi Bassi quando si tratta di incorporare imprenditori autonomi e liberi professionisti (quello che è praticamente lo stesso qui). Il governo può anche significare qualcosa in questo.pensioniGli olandesi non stanno risparmiando abbastanza per la loro vecchiaia. Facciamo molti debiti ... In secondo luogo, i risparmi: risparmiamo nei Paesi Bassi ma siamo anche i re dei debiti a lungo termine. Insieme, sorprendentemente, alla Danimarca. La maggior parte di questi debiti ha la forma di un mutuo. Sembra che un sistema pensionistico valido e affidabile, in cui il reddito dopo la vita lavorativa sembra abbastanza sicuro, renda più facile per le persone decidere di stipulare un obbligo finanziario. Non immediatamente qualcosa di cui preoccuparsi molto, dopo tutto, c'è spesso proprietà immobiliari dietro di esso. Può essere preoccupante se scoppia un'altra crisi e le case vengono allagate. O se c'è ancora molto da tagliare con i fondi pensione, il che significa che il reddito diminuisce. E i risparmi, le cui medie variano da € 7,000 a € 40,000 per famiglia, a seconda del metodo utilizzato, improvvisamente non sono più sufficienti per assorbirlo. Abbiamo creato un clima favorevole nei Paesi Bassi per stipulare un mutuo. Sebbene le regole siano diventate più rigorose negli ultimi anni, è abbastanza normale qui acquistare una casa con soldi dalla banca. Vedete che questo è diverso anche in altri paesi, dove il sistema pensionistico è meno buono. Un'osservazione speciale ma non strana quando ci pensi.

Non possiamo lamentarci allora?

Beh, forse un pochino. Perché in passato era davvero meglio. Solo, la cultura del "non può continuare" ha portato alla situazione in cui ci troviamo attualmente. Naturalmente, anche la crisi economica ha dato un contributo, ma se non fosse stato del tutto normale 20, o addirittura 10, anni fa per andare in pensione anticipatamente all'età di 60 anni, e così tante altre cose sarebbero andate diversamente, ora potrebbero esserci più soldi per la generazione attuale e futura di pensionati. Perché andare in pensione prima mentre si prevede di vivere più a lungo significa che dovrete pagare di più per i fondi pensione. Quelli che stanno chiamando ora: ma ho pagato anche per questo ... Lo voglio, e con me altri della mia generazione, piuttosto una discussione al riguardo. Perché molti che ora sono in pensione hanno ricevuto gran parte del premio pensionistico, se non tutto, dal datore di lavoro. Quindi non hanno contribuito molto da soli. E questo mentre l'onere grava davvero sul dipendente. Inoltre, nei Paesi Bassi è ora convenuto che tu (o i tuoi datori di lavoro) paghi per coloro che erano poi in pensione (e che probabilmente sono ora deceduti), e noi per te. E ti godi una pensione molto più a lungo di quanto probabilmente saremo mai in grado di fare. Ciò è in parte dovuto al fatto che il nostro fondo pensione si sta solo riducendo a causa di ciò. Ma penso che l'attuale gruppo di pensionati, a parte quelli che devono vivere su AOW, ha poco di cui lamentarsi. O come dice Mercer: sì, c'è un taglio, e sì, potrebbe essere migliore. Ma può anche essere molto peggio, come mostra l'indice. Abbiamo ragione, e siamo felici di questo. (NB le opinioni in questo testo sono interamente basate sulla mia visione personale, non sulla visione generale di Onetime. Se qualcuno si sente indirizzato, non esitate a mandarmi un messaggio da inviare!)

Saremo felici di sentire i vostri pensieri

Lascia un Commento

Acasino.biz
Logo
Resetta la password
Confronta gli elementi
  • Totale (0)
Confrontare
0